Investimenti in istruzione

On February 27, 2014 by Redazione

Vincenzo Atella su Huffington Post

Alla fine degli anni 90, un gruppo di colleghi della facoltà dove attualmente insegno decise, in modo lungimirante, di avviare una serie di seminari interni per discutere del problema del declino industriale ed economico dell’Italia, che già allora si avvertiva, ma che rimaneva poco dibattuto e, soprattutto, riceveva poca considerazione tra i media e tra i politici. A dire il vero, anche per molti colleghi quei seminari sembravano più una mera disquisizione accademica che un contributo alla vita economica del Paese.istruzione

Purtroppo, a distanza di circa 15 anni, quei seminari si sono rivelati una sorta di profezia di Cassandra. Oggi siamo qui intrappolati in questa palude di politiche fiscali che servono a tenere i conti in ordine, con una crescita assente e un tessuto sociale e produttivo che giorno dopo giorno sembra disgregarsi. Il perché siamo arrivati a questo punto è difficile raccontarlo in poche righe. Di sicuro, hanno contribuito la totale assenza di una politica economica in grado di allontanarci dal sentiero del declino ed una serie di comportamenti collettivi (gruppi di interesse) che hanno agito come una sorta di ragnatela all’interno della quale lo sviluppo e la crescita dell’Italia sono stati imbrigliati.

Continua

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>